Nuove proposte per gli appassionati d’arte arrivano questo mese dalla Regione di Evros, vicino al confine con la Turchia.

La città di Soufli, l’unica in Europa che produce seta originale di alta qualità, ospita fino al 10 giugno una bella mostra d’ arte visiva, innovativa e piena di colori. Inaugurata dalla Fondazione Culturale del Gruppo di Pireo, la mostra “Anime” di Apostolos Chantzaras è ospitata dal noto Museo di Seta, che rende omaggio alla secolare tradizione cittadina.

Soufli D006

La mostra di questo mese è dedicata alla primavera. Si tratta di un’ installazione originale d’arte visiva che festeggia l’arrivo della stagione del rinnovo e delle trasformazioni: in pratica, decine di grandi e piccole “farfalle” sospese dal soffitto invitano gli ospiti ad un'esperienza di "gioco" con colori, miti, allegorie.

psyxes2

E non solo. La mostra offre anche una sorpresa nel segno dell’amore: un’opera tridimensionale dell’artista è stata aggiunta alla collezione permanente del Museo di Seta. L’opera raffigura due figure umane e porta in primo piano il mito della storia di Eros e Psiche - una storia d'amore con molte avventure, ma a lieto fine, narrata dallo scrittore Apuleio (2 ° secolo dC.) e sopravvissuta in molti racconti popolari.

Infine, gli interessati - studenti ed altri visitatori- possono partecipare anche ai lavori di vari laboratori artistici con lo stesso artista.

Il titolo della mostra, “Anime”, rivela uno dei temi più cari agli artisti in generale: la metamorfosi. Il tutto valorizzando anche l’etimologia della parola “petalouda” (“farfalla” in greco), ricollegata ad uno dei significati della parola antica “psiche”, ovvero la parola greca per “anima”. Il messaggio è semplice: bachi da seta si trasformano in farfalle e la metamorfosi simboleggia l’ anima intesa come “spirito”.

La mostra si integra perfettamente con la collezione permanente del Museo di Seta di Soufli, che presenta in dettaglio le fasi della sericoltura e l'industria della seta. Il Museo racconta la storia della piccola città di Soufli, diventata un importante centro di produzione di seta soprattutto nel tardo 19 ° secolo e nella seconda metà del 20 ° secolo. Il tutto introducendo i visitatori anche al processo pre-industriale di allevamento dei bachi da seta e della lavorazione della seta. Nella sezione "Costumi di Soufli”, i visitatori possono ammirare inoltre pezzi unici di abbigliamento di Soufli.

costumi soufli

banner newsletter punto

  1. I più letti
  2. In evidenza
Un museo molto particolare nel centro di Atene: il Museo di esiliati politici di Ai Stratis
Zominthos: Un palazzo minoico di montagna di circa 4000 anni fa

Zominthos: Un palazzo m…

Settembre 15, 2016