Avete mai pensato di visitare un cimitero storico? Anche se molte persone associano i cimiteri al dolore, alla sofferenza e alla morte, questi spazi hanno molte cose da raccontare sulla storia e il patrimonio di una città, poiché costituiscono luoghi di memoria collettiva. Più specificamente, in greco, le parole per monumento ("mnimeio-μνημείο") e tomba ("mnima- μνήμα") provengono entrambe dalla parola memoria ("mnimi-μνήμη"), rendendo i cimiteri luoghi in cui si celebra la morte, la vita e la continuità.

Angel w baby

I cimiteri storici, in particolare quelli del 19° secolo, sono anche luoghi in cui si trovano numerose opere artistiche; l'esempio più antico e famoso in Grecia è il Primo Cimitero di Atene, un sito affascinante con una ricca storia. In effetti, il suo carattere monumentale e storico è strettamente legato all'identità della capitale greca, offrendo ai visitatori un'opportunità unica di scoprire il rapporto della città con l'arte, la vita e la morte durante il 19° secolo e all'inizio del 20° secolo.

Costruito nel 1837, poco dopo la fondazione dello Stato greco moderno, e quando Dimitrios Kallifronas era sindaco di Atene (1837-1841), questo cimitero fu costruito da artigiani di Tinos, un'isola rinomata per i suoi scultori di marmo. Il marmo utilizzato nella costruzione del Primo cimitero di Atene proveniva quasi esclusivamente dal 19° secolo e segnò la rinascita del nuovo Stato greco. Per quanto riguarda la collezione di sculture ospitate nel cimitero, può essere considerata come l'esempio più significativo e genuino del livello di qualità raggiunta nella scultura in marmo in Grecia tra il 1850 e il 1920.

Cemetary intro

Ci sono tre chiese nel cimitero, la principale è la Chiesa di San Teodoro. Oltre a servire la popolazione greco-ortodossa di Atene, tuttavia, il cimitero fu ampliato due volte negli anni '40 per includere una sezione per cattolici, protestanti ed ebrei. In totale, il luogo di riposo è cresciuto fino a 225.000 metri quadrati, ospitando oltre 10.000 tombe di famiglia e 2.077 tombe create da un totale di 108 artisti. Molte tombe sono vere e proprie opere d'arte; grandiose o semplici, tutte riflettono ciò che la famiglia della persona deceduta (o lo Stato) considerava un appropriato monumento commemorativo.

Situato dietro il Tempio di Zeus Olimpio e lo Stadio Panathinaiko, nel centro di Atene, a circa 15 minuti a piedi dall’Acropoli, il cimitero è una meravigliosa combinazione di parco e gliptotecha grazie ai suoi imponenti pini e cipressi e alle sue maestose sculture romantiche e neoclassiche. Infatti, il Primo Cimitero di Atene è come un "museo" all'aperto gratuito con templi, sculture in marmo, lapidi ornate e e una lista infinita di personaggi pubblici di spicco nel paese, inclusi eroi della rivoluzione greca, politici, uomini d'affari, poeti e artisti.

Sleeping Female Figure

Più specificamente, eroi della Guerra d'indipendenza greca, come Odysseus Androutsos, l'ex primo ministro Charilaos Trikoupis, l'ex ministro della Cultura e attrice Melina Mercouri, i poeti greci Odysseus Elytis e Ghiorgos Seferis, l'economista Xenofon Zolotas, gli imprenditori e collezionisti d'arte Basil e Elise Goulandris (fondatori della Fondazione Goulandris), il pittore Nikos Hatzikyriakos-Ghikas, il regista Theo Angelopoulos, gli architetti Aris Konstantinidis ed Ernst Ziller, l'archeologo Heinrich Schliemann, le figure seminali di rebetiko Vassilis Tsitsanis e Sotiria Bellou, sono solo alcuni dei famosi greci e dei filelleni riposando lì.

Le loro tombe e mausolei sono adornati con splendide statue che rendono il cimitero una galleria di sculture all’aperto. Senza dubbio, il punto di riferimento artistico più noto è la figura femminile addormentata (di Yannoulis Chalepas, lo scultore più illustre della Grecia moderna), che si trova nella piazza vicino alla chiesa di San Teodoro. Altre opere che si trovano lì sono la ‘’Madre dell’Occupazione”, un’opera di Costas Valsamis e la statua dell'eroe della Guerra d'indipendenza greca, Theodoros Kolokotronis.

SOURIS A NEKROTAFEIO

Da notare che la Grecia partecipa alla “Route Europea dei Cimiteri Monumentali” del Consiglio d'Europa, dal 2011 attraverso il Primo cimitero di Atene, che costituisce il più grande parco scultoreo del paese e uno dei più grandi in tutta Europa. Seguirono altri cimiteri, come il cimitero di Skiathos, il cimitero di Kifissia, il cimitero di Syros-Hermoupolis e il cimitero di Taxiarches nella città di Volos.

Testo in inglese via Greek News Agenda

banner newsletter punto

Punto Grecia
9 maggio - Giornata dell’ #Europa. Il 9/5/1950, R.Schuman presentò la cosiddetta ‘Dichiarazione Schuman’ ideata da M… https://t.co/ApFhPahZ00
Punto Grecia
✔Approvato lo studio per i lavori di restauro delle dodici carrozze a ruote dell'ex famiglia reale nel complesso di… https://t.co/FAFvk1StVZ
Follow Punto Grecia on Twitter

Greece 2021