In occasione della festa nazionale ellenica 


L'agencia ANSA ospita un'intervista dell'ambasciatore di Grecia in Italia Themistoklis Demiris, alla vigilia della festa nazionale ellenica del 25 marzo.
"l'Italia è stata tra i primi paesi a rimarcare in modo imperativo l'urgente bisogno di puntare sulla crescita e cambiare il modo in cui l'Unione europea ha funzionato in questo settore, anche prima della vittoria di Syriza - dice tra l'altro l'ambasciatore, e continua: ''Bisogna inoltre sottolineare che l'Italia sia a livello istituzionale che popolare, e particolarmente a quest'ultimo, ha affrontato con molta comprensione il caso ellenico. E questo atteggiamento, pienamente

corrispondente alle secolari relazioni tra i due popoli, ma anche ai sentimenti spontanei di solidarietà e di amicizia è stato molto apprezzato". Alla fine, conclude con un pensiero per la festa dell'indipendenza greca: "Credo che l'anniversario del nostro risorgimento nazionale sia una buona occasione per ricordare i valori che l' hanno ispirato ed essere nuovamente ispirati. Soltanto credendo nella proprio lotta, superando le proprie capacità e persistendo sui propri obiettivi si può raggiungere una vittoria. Occorre però anche usare al meglio i mezzi disponibili, formare le alleanze giuste e approfittare delle opportunità che si presentano. Quindi il mio augurio per la Grecia e l' Europa è, pur consapevoli delle loro possibilità e idei loro limiti, di realizzare le visioni dei loro popoli per garantire la democrazia, l'uguaglianza, la prosperità, in un'Europa di progresso, solidarietà, civiltà e umanesimo".  

banner newsletter punto

  1. I più letti
  2. In evidenza
Facebook parla il greco antico
Corso on-line di greco moderno come lingua straniera dell' Università di Atene