I primi tram comparvero per le strade di Atene nel 1882 ed erano veicoli leggeri, chiusi d'inverno con 16 posti e aperti d'estate con 20 posti, che venivano trainati da tre cavalli. Gli 800 cavalli in totale erano dell'Asia Minore, piccoli e nervosi, ma adatti alle strade in pendenza di Atene e alle continue soste. Queste prime linee collegavano il centro di Atene con gli allora sobborghi, ovvero Patisia, Ampelokipi e Kolokynthus, nonché Piazza Omonia con Syntagma, Gazi e Kerameiko Dipylo, mentre successivamente, nel 1902, servivano le vie Ippokratus, Mitropoleos e Acharnes.

Piazza Omonia Atene anni 50. Fonte Wikimedia Commons
Il tram a vapore di Faliro entrò in funzione nel 1887. Partendo davanti all'Accademia di Atene, attraversava i viali di Panepistimiu, Amalias e Thiseos, raggiungeva Tzitzifies e da lì, attraverso il viale costiero, terminava a Faliro, a famosa, all’epoca, zona balneare con molti locali vicino al mare. Il 30 ottobre 1908 furono messi in circolazione i primi tram elettrici, che avrebbero gradualmente sostituito i cavalli. Nei due anni successivi, la rete tranviaria ha acquisito 257 veicoli - insieme a quelli vecchi, che sono stati riutilizzati come rimorchi.

I vagoni erano realizzati in Belgio, chiusi, con illuminazione elettrica e sedili comodi e innovativamente posizionati, con predisposizione per 16 posti e 14 in piedi, con due motori ideali per le vie ateniesi e di colore beige.

(s) Piazza Omonia Atene 1932 Capolinea di tram. Fonte Wikipedia.  (d) Tram ad Atene. Fonte san simera.gr

Gli ateniesi rimasero così colpiti dai nuovi tram che molti arrivarono alla fine corsa e tornarono, senza altro scopo, solo per godersi la comodità del percorso, che dopotutto costava solo un centesimo!!

Nel 1940 furono arrivati i 60 grandi e moderni veicoli tranviari ricevuti nell'ambito del contratto integrativo concluso dallo Stato greco nel 1937. I nuovi veicoli, detti "gialli", per il loro colore, furono prodotti dal consorzio italiano ΟΜ / CGE / Breda di Milano e si sono distinti per il loro design aerodinamico, seguendo il modello dei tram di Milano. Il 28 ottobre 1940, i tram di Atene partecipano alla mobilitazione per la seconda guerra mondiale.

(s) via Panepistimiu Atene 1951 Nikolaos Tobasis. (d) Tram davanti al Panathinaiko stadio 1949 Dimitris Charisiadis. Fonte Museo Benaki

Sono ormai classiche le immagini dei tram stracarichi con i soldati entusiasti che si affrettavano a presentarsi e partire per il fronte. Dopo il periodo della seconda guerra mondiale, inizia il conto alla rovescia per i tram di Atene, con l'abolizione di alcune linee con l'ultimo suono del campanello ad ottobre del 1960 (Però la linea tranviaria di Perama, l’unica rimasta, fu soppressa nel 1977).

Vecchio 1936 1977 e nuovo tram. Fonte Wikimedia

Quaranta quattro anni dopo, il tram è tornato nelle strade della capitale, moderno e tecnologicamente avanzato. Ha iniziato ad operare il 19 luglio 2004, quasi contemporaneamente ai Giochi Olimpici di Atene. La rete della nuova generazione di tram di Atene, che è stata finalmente creata, ha seguito i piani dello studio di sviluppo della metropolitana di Atene e gestita da una filiale di Attiko Metro, la Tram S.A.Dal 2011, la società Trasporti Fissi (STA.SY.) s.a. ha assunto la gestione del tram.

Tram contemporaneo di Atene Fonte Wikipedia

Fonti

Pelagia Kotsoni