Dal 9 marzo, il nuovo museo bizantino dell’Argolide apre le sue porte al pubblico, in un edificio storico, un monumento protetto che durante i tempi che Kapodistrias era governatore della Grecia, ospitava le caserne. Il museo presenta oggetti come ceramiche, sculture, monete, mosaici, affreschi e vari tipi di oggetti di piccole dimensioni, risalenti al 4 ° secolo d.C. fino ai tempi moderni. I reperti presentati provengono di vari luoghi di Argolide, come le città di Argo e di Nafplio, ma anche Andritsa, Kefalari, Chonicas, Plataniti, Merbakas, Tirinta, Ligourio, Trachia, Ermionida e le isole del golfo di Argolide.

La mostra permanente si estende in 4 unità principali : La prima, chiamata « Un impero nasce » presenta l’impero bizantino e la nuova religione di cristianesimo. Parallelamente è presentata la continuazione delle strutture dell’antiquità nei aspetti fondamentali della vita quotidiana. Fra i pezzi più significativi, spiccano i mosaici con la personificazione di autunno e la visualizzare di un carro vittorioso.

24A

La seconda unità si occupa della transizione al Medioevo e le condizioni d’insicurezza che dominavano la vita dal 7o fino al 9o secolo. Sono presentati sigilli di piombo appartenenti a funzionari bizantini e i contenuti della cave di Andritsa, che sono i più noti reperti di questa unità.

286

La terza unità si chiama « L’Argolide messobizantina ?? » e rappresenta il cuore della mostra con il maggior numero di oggetti, organizzata in tre più piccole unità relative alla chiesa, al foro e alla vita quotidiana. Nella sottosezione che si occupa della chiesa, un centro del culto e della vita pubblica, l’aula è configurata come una piccola cappella con iscrizioni dedicatorie all'ingresso, parti di marmo e mosaici all'interno. La seconda sottosezione, intitolata « Al foro dell’Argolide bizantino » presenta l’attività professionale in una città bizantina, gli scambi e il commercio. La terza sottosezione presenta la vita nella casa bizantina (oggetti ceramici, oggetti usati per l’abbigliamento, la bellezza e il divertimento).

La quarta ed ultima unità, intitolata « Argolide: una crocevia di culture » tratta la coesistenza di civiltà diverse in Argolide, presentando elementi caratteristiche del loro patrimonio culturale materiale e immateriale : goielli degli Slavi, monete dei Franchi, leoni alati per i Veneti/Veneziani (και τα δύο), canzoni albanesi, strumenti ottomani per fumare!

002

Allo scopo di offrire un’esperienza totale al visitatore, c’è anche un’aula per mostre periodiche e eventi. Biglietto d'ιngresso ridotto €2 fino al fine marzo e €4 da aprile in poi

Museo di Argolide, Martedì a Domenica, 9.00-14.00
Caserne di Kapodistrias, Argo, 27510 68937

banner newsletter punto

  1. I più letti
  2. In evidenza
Un museo molto particolare nel centro di Atene: il Museo di esiliati politici di Ai Stratis
Zominthos: Un palazzo minoico di montagna di circa 4000 anni fa

Zominthos: Un palazzo m…

Settembre 15, 2016