Il teatro antico dell’ isola di Delos riprenderà vita  dal 6 al 7 ottobre solo per la seconda volta in 2.100 anni: la nuova opera ad atto unico, intitolata "Hera", sarà presentata nell'“Agora Italiana”, nel sito archeologico dell'isola di Delosimage Delos
Si tratta della prima mondiale dell’opera, in questo sito unico che fa parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO.
 
La musica dell’opera è stata composta da Theo Abazis, vice direttore del Teatro Nazionale Greco, mentre il libretto è di Elsa Andrianou.
 
L'opera e' ambientata proprio nel santuario di Delos e la trama é incentrata sulla paura umana difronte alla morte senza dimenticare anche  il tema dell'immortalità. 
 
La storia segue le sorti di un uomo malato che arriva sull'isola e cerca di negoziare la sua sopravvivenza con le divinità immortali Hera e Afrodite, facendo i conti con la propria condizione di "mortale" mentre la sua vita volge al termine.
 
"Hera" arriverà sul palco di Delos con due rappresentazioni. Gli spettacoli inizieranno alle ore 17:00 e saranno gratuiti. 
 
Il tutto in una cornice unica, che proporrà in questo modo al pubblico un viaggio originale nel tempo anche grazie ad una scenografia minima e alla mancanza dell'impianto audio (non sono previsti microfoni o amplificatori). 
 
L'iniziativa si svolge sotto l'egida del Ministero della Cultura, del Comune di Mykonos e della Regione del Mar Egeo meridionale, in collaborazione con l’Eforato di Antichità delle Cicladi. Le navi per Delos partiranno dal vecchio porto di Mykonos alle ore 16:00.

 

banner newsletter punto