La Grecia e l'Italia hanno avviato un nuovo programma di cooperazione triennale con lo scopo di rafforzare ulteriormente i legami culturali tra i due paesi

Dopo il primo Vertice italo-ellenico tenutosi il 14 settembre 2017 a Corfù e la firma di un memorandum d'intesa tra il Ministro Greco della cultura e dello sport, Lydia Koniordou e il suo omologo italiano, Dario Franceschini, il Direttore Generale per lo Spettacolo del Ministero per i beni e le attività culturali d'Italia, Onofrio Cutaia, ha visitato Atene il 18 e 19 gennaio 2018.

Questo nuovo accordo di cooperazione triennale coinvolge le principali organizzazioni culturali della Grecia e dell'Italia (teatri nazionali, grandi festival di teatro e danza, sale da concerto) e rafforza la loro cooperazione attraverso scambi artistici, co-produzioni e programmi educativi in vari settori  (teatro, opera, musica, danza). 

Herod Atticus Theater 16 2 300x200

Dal 17 al 18 agosto, Epidavros accoglierà la scuola di recitazione italiana INDA (Istituto Nazionale Dramma Antico). Inoltre, l’ Opera Nazionale Greca e il “Rossini Opera Festival” di Pesaro organizzeranno assieme un concerto dedicato al compositore italiano Gioachino Rossini, inserito nelle celebrazioni del 150 ° anniversario dalla morte di Rossini. Lo spettacolo verrà presentato il 16 settembre.

Epidaurus theater

Il Sig. Cutaia ha incontrato il Ministro della Cultura greco, alla presenza di numerosi rappresentanti degli enti coordinati del Ministero della Cultura, per attuare gli orientamenti e le priorità stabiliti a Corfù. 

Koniordou Francescini

Secondo l'accordo di Corfù, in primavera, l'Ambasciata italiana in Grecia e l'Istituto Italiano di Cultura di Atene lanceranno una serie di attività nel campo dei beni culturali, dell'arte contemporanea, della letteratura e del cinema (compresa la prima retrospettiva completa di Pier Paolo Pasolini in Grecia, organizzata dall'Archivio cinematografico greco, in collaborazione con la "Cineteca Nazionale di Bologna" e l’ "Istituto Luce").

"L'obiettivo del Ministero della Cultura è rafforzare e sviluppare ulteriormente i legami culturali tra i due paesi che condividono valori comuni, capitalizzando il grande patrimonio culturale e la creatività moderna", ha affermato il ministero Koniordou.

banner newsletter punto