republica logo thess
 
Quest'anno, Salonicco ospita la “re: publica”, una delle più importanti conferenze del mondo per la cultura digitale. Dopo Dublino (7-8 settembre), l'evento approda quindi in Grecia e si svolgerà dall'11 al 13 settembre in due locations' chiave di Salonicco - al Museo del Cinema ed al magazzino del porto cittadino. Gli attivisti, scienziati, bloggers, imprenditori, ONG, giornalisti e professionisti dei social media e del marketing si confronteranno su vari temi legati al futuro della comunità digitale.
 
La re:pubblica è iniziata a Berlino nel 2007 come incontro internazionale per i bloggers. Da allora, si è ampliata, fortificata e arrivata ad un vero e proprio record-  accoglie in genere più di 8.000 partecipanti.  L’ Amministratore “re:publica”, il tedesco Andrea Gebhard, co-fondatore dell'evento, ha ricordato che nel 2007 l'idea iniziale era di far riunire i bloggers della Germania. Da quel momento, I quattro fondatori hanno cercato di creare un evento unico ogni anno, “un evento che ognuno di noi vorrebbe visitare”. Oggigiorno, circa quaranta persone lavorano alla “re:publica” di Berlino, mentre per gli eventi esterni, come quelli di Dublino o di Salonicco, circa dodici persone. 
 
 
Questo significa che si concentra sulla società digitale, presentando e discutendo su temi legati alla  tecnologia attraverso una prospettiva olistica; si concentra sull’ effetto della tecnologiasulla società civile, le imprese, la scienza, considerando i suoi ospiti come parte attiva dell'evento. “Ciò crea un ambiente particolare. Lo chiamerò ‘la sensazione di re: publica’”, ha dichiarato Gebhard. 
 
L'obiettivo di “re: publica” è quello di consentire ai partecipanti la possibilità di organizzare attivamente il programma degli eventi con le loro idee e visioni. Nel contesto delle tavole rotonde, la “re: publica” incontrerà Inoltre vari artisti, iniziatori e attivisti con lo scopo di creare una rete innovativa di contatti.
 
Il nuovo progetto del festival, chiamato «Let’s re:connect EUROPE» promuove un dibattito sul futuro di un'Europa digitale, che possa affrontare argomenti vari dalle difficoltà attuali allo sviluppo di una piattaforma di cooperazione internazionale per vari progetti ed idee .
 
republica small logo
 
Alcune delle unità tematiche che si terranno durante la “re: publica” di Salonicco sono:
 
-Condividere e 'plasmare' il futuro: le società europee nell'era digitale: in quasi tutte le società europee, le strutture democratiche stanno diventando più vulnerabili, il populismo, l'estremismo e l'intolleranza prevalgono. Questa sezione tematica cerca risposte alle domande: In quale società digitale vogliamo vivere? Che cosa ci collega? Come possiamo coesistere in una comunità digitale armoniosa?
 
-Come si legano le opere d'arte digitalizzate con la cultura e la storia antica? Si tratta di una sezione estremamente interessante che spiega come i media digitali possono aiutare a preservare la verità storica: ad esempio, potrebbe un museo virtuale preservare l'immagine di una città siriana rovinata? Potrebbero le persone apprezzare il valore delle sculture del Partenone quando le vedono in un ambiente elettronico?
 
-Thesaloniki, Grecia & Milano, Italia: vie di migrazioni. Come hanno fatto le due città ad affrontare la loro impreparazione nella recente crisi dei profughi? 
 
La Grande Muraglia: I Media nell'Europa occidentale e orientale. Viaggiando nei Balcani si può osservare che i mezzi di comunicazione sono in una fase meno matura che in Europa settentrionale e numerose pubblicazioni eccellenti finiscono per non essere sostenibili.Questa sezione discute sul come può legarsi il lavoro dei giornalisti nei Balcani  con quello del resto d'Europa, con lo scopo di proteggerlo, modernizzarlo ed aggiornarlo.
 
La presenza greca nella“re: publica” a Salonicco sarà importante - molti autori, artisti, giornalisti, scienziati, professionisti, politici e innovatori partecipano attivamente alla stessura del programma del festival ed alle sue conferenze e workshops.
 
Republica
M.A.

banner newsletter punto